VIVA

VIVA. La memoria è viva. La storia è viva.

A partire da brevi storie di guerra che mi hanno raccontato i miei nonni, bisnonni e parenti, da questi aneddoti diventati "famosi" con il tempo nella famiglia, ho voluto creare uno spettacolo, accompagnato da molta musica (canto, violino, fisarmonica). In realtà, queste storie sono solamente un pretesto affinché si possa mantenere viva la memoria storica della dittatura nazi-fascista e della resistenza, e in generale di tutti le guerre in ogni tempo e luogo.

Sono storie intime, alcune dure, altre allegre e che fanno tenerezza. Ho cercato di dare momenti più leggeri, perché la tematica é già dura di per sé.

Il personaggio della Memoria collettiva é il filo conduttore dello spettacolo, guida gli spettatori attraverso le storie degli altri personaggi che prendono vita: i piccoli eroi, marginali rispetto alla storia scritta nei libri. Riporta in vita gli avvenimenti del passato dal punto di vista di uomini e donne comuni, mostrando fatti dimenticati, lontani. Unisce il passato con il presente.

VIVA è uno spettacolo multidisciplinare in cui si intrecciano teatro e musica. L'ambiente sonoro si sviluppa attraverso suoni creati dal vivo con oggetti di scena e strumenti musicali, violino e fisarmonica, oltre che il canto.

I testi originali sono stati creati dall'autrice Giannina DI Martino, a partire da racconti orali tramandati dalla famiglia di Giulia Esposito, e da Franco Santetti, autore di una storia di cui fu testimone nella sua infanzia.

Lo spettacolo è diretto da Joaquín Galán, con Riccardo Benfatto come assistente alla regia. Hanno collaborato la musicista Anette Rode Hagnell e l'attrice Geddy Aniksdal di Grenland Friteater (Norvegia), con cui l'interprete ha svolto una residenza artistica.

VIVA – Teaser

Idea originale e interpretazione: Giulia Esposito

Regia: Joaquín Galán

Assistente alla regia: Riccardo Benfatto

Storie originali: racconti orali familiari dell'autrice

Autora: Giulia Esposito

Adattamento dei testi Giannina Di Martino, Franco Santetti

Musiche: Psalmellus, C. Shumann, F. Shubert, C. Saint – Saens, V. De Sica, canzoni della tradizione popolare italiana

Voci in off: Ines Santetti, Marie Gurnaud, Mike Coles, Zita Órban, Francesca D’Ascani, Inés Duque, Ariane Peña, Chris Erichsen, Riccardo Benfatto

Spazio scenico e scenografia: Joaquín Galán

Costumi: Giulia Esposito, Joaquín Galán

Disegno luci: Joaquín Galán, Nacho Almarcha

Sonido: Riccardo Benfatto

Attrezzeria: Fran Rabasco

Foto: Elena Davidson

Video: Emilio Morales

Disegno grafico: Margherita Barrera

Técnicos de gira: Nacho Almarcha y Riccardo Benfatto

Coordinamento tecnico: Hilo Rojo Teatro

Produzione: Hilo Rojo Teatro

Distribuzione: Teresa Velazquez / Hilo Rojo Teatro

Un ringraziamento speciale a Anette Rode Agnell, Geddy Aniksdal, Ana Garay, Manuel Asensio, Mamen Gallardo, Centro Atalaya-TNT e Grenland Friteater